“Il mio mindset non è mai stato orientato alla crescita”

Growth Mindset

 

Esistono due tipi di mindset: il fixed mindset (mentalità fissa) e il growth mindset (mentalità di crescita).

Il fixed mindset si verifica quando si ha un pensiero statico che porta a non considerare altre possibilità all’infuori di ciò che già si conosce. È una mentalità dominata dalla reticenza ad affrontare nuove sfide per il timore di entrare in un terreno sconosciuto.

Al contrario, il growth mindset esalta il coraggio di osare, è una forma mentis orientata alla crescita, al miglioramento, al desiderio di imparare. Una persona con questo tipo di mentalità trae stimolo dall’affrontare situazioni o attività sconosciute per il piacere di mettersi alla prova e trovare una soluzione.

 

Come sfruttare il Growth Mindset in azienda?

La trasformazione digitale sta mettendo in crisi i modelli aziendali tradizionali.

Perché?

Il motivo va ricercato sicuramente nelle tecnologie all’avanguardia che hanno modificato il nostro vivere quotidiano sotto ogni aspetto. Inoltre, entra in gioco anche il modo di affrontare i cambiamenti che si prospettano. Da questa attitudine personale dipende lo stile di vita di molte imprese. Infatti, se sei un imprenditore legato ad un’azienda di stampo tradizionale e continui a rimanere ancorato alle tue sicurezze ti scontrerai con la realtà attuale. Oggi vediamo nascere molte start up, alcune funzionano, altre no, ma tutte hanno una cosa in comune: l’atteggiamento dei giovani che le avviano include la possibilità di fallimento.

Sbagliare spaventa tutti, ma sono gli errori che ci insegnano qualcosa che non sapevamo!

Se impariamo da essi e abbiamo la capacità di migliorare, passo dopo passo, il nostro sarà un percorso di crescita. Su questo si basa il concetto di growth mindset: è l’attitudine che permette di considerare lo sbaglio non come privazione, ma come continua possibilità di tendere al miglioramento.

Le critiche non devono spaventare perché sono consigli preziosi, molto più utili delle gratificazioni – che pure non devono mancare – poiché mettono in condizione di affrontare uno scoglio per perfezionare sé stessi.

 

Se alleni la tua predisposizione ad accettare le sfide, ad acquisire maggiore agilità nel lavoro, ad affrontare il mondo digitale, a pensare fuori dagli schemi, nulla ti potrà fermare dal rendere grande la tua attività.

Se è vero che il nostro cervello è un muscolo, perché non allenarlo per crescere!?

 

 

Contributo di Matteo Cottalasso